Benvenuto nel Magazine delle Profumerie Mallardo. Per te subito un fantastico sconto. I nostri negozi Entra in profumeria

NEGOZIO

HomeskincareErrori beauty da spiaggia: quali sono e perché

Errori beauty da spiaggia: quali sono e perché

Storie collegate

La Dermocosmesi per le diverse Fasi della Vita

La pelle, il più grande organo del corpo umano,...

Come i Profumi completano lo Stile Personale

In un mondo dove la moda e lo stile...

Verde è la Nuova Bellezza, la rivoluzione della Skincare Eco-Sostenibile

Una tendenza sta emergendo con forza indiscussa: la skincare...

Incanto e Seduzione: Il Make-Up Ideale per un San Valentino Indimenticabile

Quando l'amore è nell'aria e le luci si abbassano,...

Perché regalare un Profumo a San Valentino (Guida per Lei e per Lui)

Il Giorno di San Valentino si avvicina, portando con...

Estate: tempo di vacanze, di relax e di abbronzatura perfetta da sfoggiare.

Per raggiungere il risultato ottimale, però, bisogna fare attenzione a non commettere alcuni tra i più comuni errori beauty da spiaggia.

Questi sono i più diversi e sicuramente ti sarai confrontata con almeno un paio di loro: abbronzatura non uniforme, smalto pieno di sabbia, trucco ingestibile e molti altri.

In questo articolo troverai tutti i comportamenti da evitare per far sì che le lunghe ore passate al sole si traducano in una tintarella impeccabile ed in un aspetto smagliante. 

L’effetto “panda”

Si tratta dell’effetto tipico di chi non riesce ad andare al mare senza trucco ed è sostanzialmente legato al non uso dei cosmetici waterproof.

L’ideale è andare al mare struccate, ma se proprio non riesci a farne a meno, procurati prodotti waterproof, che ti diranno una buona garanzia di durata. 

Le strisce sui piedi

Questo effetto è la diretta conseguenza del tenere infradito e sandali sempre ai piedi, anche durante le passeggiate a riva.

Se vuoi passeggiare sul bagnasciuga, fallo a piedi nudi e, soprattutto, proteggili: benché siano la parte del corpo più trascurata in questo senso, si scottano facilmente e se succede bruciano molto!

Le scottature

Le scottature, ovviamente, sono sempre dietro l’angolo in estate. Ma evitarle si può. Innanzitutto, spalmando ovunque sul corpo la protezione solare e poi insistendo in modo particolare sulle zone particolarmente sensibili ai raggi del sole, ovvero quelle che tendono ad arrossarsi e a scottarsi più velocemente e più facilmente.

Queste parti del corpo vanno tenute d’occhio e su di esse la protezione solare va spalmata con generosità e con una certa frequenza.

Di solito, si tratta delle ginocchia, del collo del piede, delle spalle, del naso.

Un’abbronzatura non uniforme

Un altro tipico problema è l’abbronzatura non uniforme, che in genere può dipendere da due fattori: una protezione solare non uniforme, oppure l’essere rimaste a prendere il sole sempre sullo stesso lato, magari in posizione supina.

Rimediare, in questo caso, non è così difficile: poni particolare cura nello spalmare la protezione solare e cerca di prendere il sole in modo uniforme, alternando le posizioni.

La pelle poco idratata

Se la pelle è poco idratata, prima o poi avvertirai prurito. E, si sa, quando c’è prurito, evitare di grattarsi è un’impresa impossibile.  Ciò comporta, però, che appaiano graffi antiestetici su tutto il corpo.

In questo caso, si può proprio dire che prevenire è meglio che curare: idrata la pelle a dovere e il prurito non comparirà.

Lo smalto sabbioso

Moltissime persone stendono lo smalto in spiaggia, pensando che sia il luogo più adatto per farlo asciugare in fretta. Quest’abitudine, però, è sbagliatissima.

Sarà infatti impossibile evitare che i granelli di sabbia vi finiscano sopra.

Le irritazioni da ceretta e gli inestetismi della depilazione

La ceretta non va fatta il giorno stesso in cui ci si vuole esporre al sole.  

Spesso, infatti, la cera, strappata insieme ai peli, lascia sulla pelle un’irritazione del tutto normale ma decisamente antiestetica, che diventa anche causa di fastidio quando ci si espone al sole.

Ancora più antiestetica e fastidiosa è la ricrescita trascurata da lametta. I peletti che cominciano a rinascere dopo la rasatura non solo sono antiestetici, ma, soprattutto, sono fastidiosi e a contatto con la salsedine possono generare prurito e irritazioni.

Insomma, la depilazione frettolosa non è amica della spiaggia e della tintarella.

Senza contare che essa può lasciare anche ciuffetti di peli qui e là dovuti alla scarsa attenzione e, appunto, alla fretta.

Il segno degli occhiali da sole

Il sole dà fastidio agli occhi, più o meno a tutti.

Ma se vuoi davvero un’abbronzatura perfetta, dovresti riuscire ad esporti al sole senza indossare gli occhiali.  Altrimenti, dovrai fare i conti con un antiestetico segno bianco attorno agli occhi.

Riparati piuttosto con un cappello, di paglia o con visiera, oppure stai sotto l’ombrellone o regola il tettuccio del lettino.

Essere belle anche in spiaggia

Insomma, se farai attenzione a questi piccoli accorgimenti, di sicuro potrai essere bellissima anche in spiaggia. Soprattutto, però, sii te stessa: evita l’ansia da prestazione tipica delle giornate al mare, cura il tuo aspetto, ma senza esagerare o snaturarti.  Magari, azzarda un pochino rivedendo il tuo look: l’estate è il momento migliore per farlo.  Prenditi cura dei tuoi capelli e, soprattutto, sorridi: sei in vacanza, non dimenticarlo!

Storie recenti