Benvenuto nel Magazine delle Profumerie Mallardo. Per te subito un fantastico sconto. I nostri negozi Entra in profumeria

NEGOZIO

HomefragranzeCome scegliere il profumo giusto per l’autunno

Come scegliere il profumo giusto per l’autunno

Storie collegate

Tendenze make-up per il prossimo autunno

Inutile girarci intorno: l’estate sta finendo e l’autunno è...

Il make-up che invecchia: gli errori da evitare

Il make-up è un alleato prezioso per mettere in...

Epilazione laser: quanto costa e perché sceglierla

L’epilazione laser è una tecnica abbastanza semplice e poco...

La beauty routine di settembre: consigli e suggerimenti

Sotto sotto, abbiamo sperato che non accadesse, ma, implacabile,...

Il profumo è qualcosa di molto personale e ognuno adotta criteri molto personali nello scegliere la fragranza che dovrà accompagnarlo tutti i giorni.

Non c’è dubbio, però, che finiamo per associare i vari periodi dell’anno a determinate sensazioni e, di conseguenza, ad alcune fragranze piuttosto che ad altre. 

In questo articolo, ti guidiamo nella scelta che più si adatta a vivacizzare le grigie e uggiose giornate autunnali senza “stonare”

.

Il profumo dell’autunno

Prima di scegliere il profumo più adatto a noi, pensiamo a quale sia il profumo dell’autunno.

Sì, perché autunno non vuol dire soltanto clima fresco, cieli grigi, malinconia e odore di pioggia. L’autunno è anche un’esplosione di colori e di aromi. Basta fare una passeggiata nel bosco, per rendercene conto: sono molti i fiori che sbocciano proprio in questo periodo e intenso è l’odore del sottobosco, tra muschi, foglie che cadono, bacche e rugiada.  Ne consegue che aromi come quello del muschio, del sandalo, dei legni profumati e delle spezie, ben si addicono a rappresentare olfattivamente questa stagione.

Queste sensazioni così intense possono essere richiamate dalla fragranza che sceglieremo, che potrà essere un’acqua aromatica, un eau de cologne, un eau de toilette o un eau de parfum. L’autunno ci consente infatti di osare di più: le temperature che si abbassano e la minore sudorazione ci permettono di usare anche fragranze molto intense.

Come si sceglie il profumo dell’autunno

La scelta del profumo è estremamente personale e ognuno di noi preferirà una determinata palette di fragranze rispetto ad altre. Proprio per questa ragione, qualche tempo fa abbiamo dedicato un intero articolo a questo argomento.

All’interno, poi, della categoria di profumi preferita, si può scegliere la miscela più calda, sensuale e speziata, per tuffarsi nell’atmosfera autunnale con entusiasmo e senza cedere alla malinconia.

Via libera dunque alle note calde, sensuali, voluttuose, capaci di trattenere la solarità dell’estate e di trasformarla non più in freschezza, ma in calore e sensualità.

Naturalmente, poi, ognuno interverrà con la propria indole e privilegerà l’uno o l’altro aspetto.

Chi preferisce trattenere le sensazioni positive dell’estate opterà per note agrumate e floreali. Chi intende cedere alla sensualità dell’autunno, privilegerà tonalità calde avvolgenti: spezie, legni odorosi, cuoio, patchouli.

Le scelte possibili sono praticamente infinite.

Quel che è importante è non cedere semplicemente alla moda, ma scegliere un profumo che ci faccia stare bene con noi stesse, che ci vesta e ci rispecchi.

I vantaggi del cambio di profumo a seconda della stagione

Ogni stagione è caratterizzata da un suo proprio clima. Allo stesso modo, ciascuno di noi si dedica, a seconda della stagione, ad attività diverse. In estate trascorriamo molto tempo all’aria aperta, andiamo al mare e ci vestiamo, ovviamente, in maniera diversa. Il nostro corpo reagisce in maniera molto marcata al cambio delle stagioni: a seconda del periodo dell’anno la nostra epidermide si comporta diversamente.

Per questa ragione, essa interagisce anche in maniera diversa con le fragranze, facendo sprigionare note diverse a seconda della temperatura, della sudorazione, eccetera.  

Allo stesso modo, ci vestiamo in maniera diversa, utilizzando per ogni stagione determinati tessuti, che, a loro volta, interagiscono con l’odore della nostra pelle.

Insomma, se utilizzassimo lo stesso profumo tutto l’anno, il nostro odore cambierebbe comunque in maniera chiaramente percepibile, ad esempio, tra una serata passata al mare e una trascorsa in un ristorante di campagna davanti alla stufa.

Non c’è niente di male a voler privilegiare questo effetto: sono molte le persone che adottano un profumo per tutto l’anno o, addirittura, per tutta la vita. Occorre soltanto essere consapevoli che, nella sostanza, non si tratta dello stesso profumo, perché cambia in ciascun periodo dell’anno.

Al tempo stesso, voler cambiare il profumo a seconda della stagione, può essere un gesto estremamente raffinato ed elegante se compiuto nella maniera giusta, ovvero lasciandosi avvolgere dall’atmosfera della stagione in corso.

Storie recenti