Benvenuto nel Magazine delle Profumerie Mallardo. Per te subito un fantastico sconto. I nostri negozi Entra in profumeria

NEGOZIO

HomeconsigliEstate in barca: il beauty case del perfetto velista (e non solo)

Estate in barca: il beauty case del perfetto velista (e non solo)

Storie collegate

Tom Ford: icona del profumo d’autore

Tom Ford, l’abbiamo già detto, si è distinto fin...

Storia dei profumi di Dolce & Gabbana: glamour, sensualità ed eleganza

Abbiamo già parlato in un precedente articolo del marchio...

I profumi di Narciso Rodriguez: una storia di successo senza pari

Abbiamo parlato di Narciso Rodriguez e di come egli...

Cosa c’è di meglio, in estate, di un’uscita in barca? Che duri una sola giornata o settimane, la possibilità di farsi accarezzare la pelle e i capelli dal sole e dal vento marino mentre ci si trova al largo, sospesi tra cielo e mare, è un sogno di tutti o quasi.

Ma non si tratta di solo piacere, occorre anche prepararsi a modo per non avere brutte sorprese: il salino e il sole, infatti, in queste situazioni, picchiano forte e, inoltre, il contesto ambientale obbliga più che mai all’ecosostenibilità.

In questo articolo, vediamo insieme proprio come dovrebbe essere il beauty case del perfetto velista e quali cosmetici portare in barca, per proteggersi e proteggere!

I migliori prodotti per la vacanza in barca

I prodotti migliori da portare con sé in una vacanza in barca devono essere necessariamente ecosostenibili e il più possibile biodegradabili, in modo da proteggere la pelle, i capelli, il corpo e l’ambiente marino.

I prodotti ideali per la vacanza in barca, dunque, che siano bio o no, devono necessariamente avere le caratteristiche seguenti:

  • Essere adatti ad essere utilizzati tutti i giorni;
  • Essere restitutivi, ossia in grado di giovare alla pelle stressata dal sole e dal salino del mare;
  • Avere un basso contenuto di tensioattivi;
  • Essere altamente biodegradabili;
  • Non contenere alte percentuali di conservanti o coloranti;
  • Non contenere elevate percentuali di profumi di sintesi.

Come scegliere i prodotti da portare in barca

L’ideale, per quanto riguarda il beauty case perfetto per andare in barca, è scegliere prodotti bio.

A prescindere da questa caratteristica, però, ci sono alcuni accorgimenti di cui tener conto, nella scelta di creme e solari da portare con sé.

Innanzitutto, è bene optare per creme e oli non troppo grassi: questi prodotti ungono molto e richiedono grandi quantità di acqua, che è un bene particolarmente prezioso e limitato a bordo. 

Riguardo invece alla crema solare, è bene optare per una protezione molto alta, anche se si è già abbronzati o se si ha la pelle relativamente scura: la potenza del sole quando ci si trova nel bel mezzo del mare non va in nessun caso sottovalutata!

Allo stesso modo, sempre al fine di non consumare troppa acqua, è bene scegliere un prodotto detergente unico, ovvero che faccia da doccia schiuma e da shampoo.

Per la pulizia del viso, invece, l’opzione migliore è quella di optare per un latte detergente senza risciacquo, da usare con i dischetti di cotone. Le salviettine imbevute, invece, è proprio il caso di lasciarle a terra.  

Make-up e profumi a bordo: quale la scelta migliore?

I profumi, in barca, sarebbero da evitare: dal momento che contengono alcool, possono causare irritazioni o macchie della pelle. Però. se proprio fai fatica a rinunciare alla tua fragranza preferita, puoi optare per un’acqua profumata piuttosto che per un profumo vero e proprio.  Le acque profumate hanno il gran vantaggio di non contenere alcool e altri ingredienti poco adatti a coesistere con l’epidermide stressata dal sole e dal caldo. Abbiamo parlato in maniera approfondita di come scegliere il profumo per l’estate in questo articolo.

Riguardo ai trucchi, invece, l’ideale è puntare all’essenziale: un mascara waterproof, un lip gloss, una crema luminosa da passare sulla pelle di tutto il corpo alla sera. L’effetto naturale è particolarmente vincente in barca!

Insomma, conciliare una situazione particolare come una gita in barca e l’esigenza di curare la propria bellezza è possibile: basta tenere presenti un paio di buone regole, che consentano di proteggersi e di proteggere l’ambiente circostante.  E, come si suo, dire in questi casi: buon vento!

Storie recenti