Benvenuto nel Magazine delle Profumerie Mallardo. Per te subito un fantastico sconto. I nostri negozi Entra in profumeria

NEGOZIO

HomefragranzePaco Rabanne: è spagnolo l’enfant terrible della moda francese

Paco Rabanne: è spagnolo l’enfant terrible della moda francese

Storie collegate

Tom Ford: icona del profumo d’autore

Tom Ford, l’abbiamo già detto, si è distinto fin...

Storia dei profumi di Dolce & Gabbana: glamour, sensualità ed eleganza

Abbiamo già parlato in un precedente articolo del marchio...

I profumi di Narciso Rodriguez: una storia di successo senza pari

Abbiamo parlato di Narciso Rodriguez e di come egli...

Paco Rabanne, il cui nome d’arte fa intuire origini francesi con un tocco spagnoleggiante, in realtà si chiama Francisco Rabaneda y Cuervo, nome che fa indubbiamente intuire molto meglio le sue origini del tutto spagnole.

È vero, pure, però, che Rabanne è ormai decisamente un francese d’adozione, dal momento che dalla Spagna fu costretto a scappare, insieme a sua madre, molto presto, ovvero allo scoppio della Guerra Civile, quando aveva soltanto cinque anni.

Questa fuga, che di per sé è una tragedia, divenne la fortuna del giovane spagnolo, perché fu così che egli approdò a Parigi, allora capitale mondiale indiscussa della moda.

Qui Rabanne, che era figlio di una sarta di Balenciaga, si distinse molto presto come enfant terrible della moda, nonostante avesse iniziato a frequentare studi di architettura.

I suoi inizi lo videro disegnare modelli per Charles Jourdan e Roger Model, nonché gioielli per Givenchy, Dior e Balenciaga. A quei tempi, si faceva chiamare Franck Rabanne e il suo nome era già apparso, accanto ad alcuni suoi disegni, nella prestigiosa rivista Women’s Wear Daily.

Nel 1966, Rabanne creò la sua casa di moda, questa volta usando il nome che gli sarebbe rimasto attaccato per sempre, Paco Rabanne.

Il marchio si distinse fin da subito per originalità e creatività. La prima collezione, presentata nello stesso 1966, fu chiamata Twelve Importable Dresses In Contemporary Materials e divenne un vero e proprio manifesto dello stilista. Non era moda tout court, ma arte, grazie all’uso di materiali non convenzionali e il forte legame con le arti visive.

Un’altra celebrità della moda parigina, Coco Chanel, reagì scandalizzata e lo definì “non un couturier, ma un metallurgico della moda”, facendo riferimento all’uso che Rabanne aveva fatto di strati di alluminio, lustrini e lastre rhodoid. In seguito, lo stilista avrebbe usato non solo metalli per i suoi modelli, ma anche carta e plastica.

I suoi modelli erano un vero e proprio pugno nello stomaco delle grandi cariatidi della moda parigina, ma di certo non gli negarono un successo crescente.

Durante tutti gli anni Sessanta e Settanta, infatti, moltissime star del cinema e della musica indossarono i suoi modelli e spesso lo stilista diede il proprio contributo nella realizzazione di costumi per film di successo.

Egli fu inoltre il primo in assoluto ad usare la musica nelle sfilate.

Inviso ai più per le sue stranezze e le sue bizzarie, tra cui la passione per i fenomeni paranormali, nessuno può negare il successo e la fama che questo francese d’adozione è riuscito ad ottenere grazie alla propria creatività.

I profumi di Paco Rabanne

L’avventura di Rabanne nel mondo dei profumi inizia molto presto: è del 1969 il primo profumo, Calandre, seguito nel 1973 dall’iconica eau de toilette maschile Paco Rabanne Pour Homme.

Oggigiorno, le fragranze sono numerosissime, sia per lei che per lui, e offrono bouquet ricchi e inebrianti, diversificati tra loro, ma tutti uniti da un carattere di fondo inconfondibile che attinge direttamente all’estro del creatore del marchio.

Interessanti a loro volta le confezioni: dalle confezioni che sembrano voler ripetere nell’aspetto le caratteristiche principali dei capi più iconici dello stilista, a quelle più avveniristiche o dall’aspetto prezioso di gemme. Da non dimenticare, inoltre, l’uso frequente dell’alluminio, preferibilmente riciclato, il materiale preferito da Rabanne.

L’assortimento non comprende soltanto fragranze vere e proprie, ma anche lozioni per il corpo e creme profumate correlate alle varie fragranze.

Oggigiorno, Paco Rabanne si è ritirato dal mondo della moda per dedicarsi in via esclusiva all’arte, ma il suo marchio continua a prosperare, sia nel mondo della moda che in quello delle fragranze esclusive.

Storie recenti