Benvenuto nel Magazine delle Profumerie Mallardo. Per te subito un fantastico sconto. I nostri negozi Entra in profumeria

NEGOZIO

HomeconsigliI 10 errori da evitare quando si fa lo shampoo

I 10 errori da evitare quando si fa lo shampoo

Storie collegate

Tom Ford: icona del profumo d’autore

Tom Ford, l’abbiamo già detto, si è distinto fin...

Storia dei profumi di Dolce & Gabbana: glamour, sensualità ed eleganza

Abbiamo già parlato in un precedente articolo del marchio...

I profumi di Narciso Rodriguez: una storia di successo senza pari

Abbiamo parlato di Narciso Rodriguez e di come egli...

Sono diversi e per niente da prendere sottogamba gli errori che si possono commettere quando ci si lava i capelli.

Dal non dedicare abbastanza tempo e cura al risciacquo, alla scelta di prodotti non adatti alla propria chioma o al proprio cuoio capelluto, le conseguenze di questi errori possono essere diverse e antipatiche. Per avere capelli morbidi, lucidi e districati, ci sono un paio di accorgimenti che possiamo seguire.  

Li abbiamo riassunti in questo articolo!

Errore numero 1: usare acqua troppo calda

Il primo errore che si può commettere è usare acqua troppo calda. L’acqua bollente, infatti, danneggia la struttura del fusto capillare, facilita la perdita del colore dei capelli tinti, secca il cuoio capelluto e può anche far male alla pelle del viso. La cosa migliore è usare acqua tiepida. L’acqua tiepida, al contrario, apre delicatamente le cuticole dei capelli e consente a shampoo e conditioner di agire più efficacemente.  

Non solo, dopo l’applicazione del balsamo o della maschera, sarebbe il caso di effettuare l’ultimo risciacquo con acqua fredda. In questo modo, le cuticole del capello si richiudono e l’idratazione viene mantenuta, rendendo più agevole lo styling.  

Errore numero 2: non bagnare bene la chioma prima di lavarla

Sia al momento in cui ci si bagna i capelli per lavarli, sia quando si risciacquano, è necessario utilizzare acqua in abbondanza. Il rischio, in caso contrario, è di lasciare i capelli pesanti per via dei residui di prodotti che vi rimangono.

Prima di insaponare, è necessario che i capelli siano ben impregnati di acqua, così da essere pronti a ricevere i prodotti che utilizzeremo.

Vale la pena ricordare, a questo punto, che lo shampoo secco va utilizzato solo in caso di necessità e non abitualmente!

La stessa accortezza deve essere usata al momento del risciacquo. occorre assicurarsi sempre che sui capelli e sulle zone circostanti (orecchie, spalle, eccetera) non ci siano residui di shampoo o di balsamo, al fine di evitare irritazioni.

Errore numero 3: usare troppo shampoo

molti pensano che lo shampoo, per funzionare bene, debba essere abbondante e produrre molta schiuma. Non è vero. In realtà, è bene diluirlo in acqua prima di utilizzarlo. Al contrario, troppa schiuma e troppo prodotto possono portare all’effetto contrario.  L’ideale è utilizzare una noce di prodotto, più o meno della grandezza di una moneta da due euro. Per il secondo lavaggio, ne basta ancora meno.

Errore numero 4: frizionare le ciocche

L’abitudine molto diffusa di frizionare le ciocche tra i palmi delle mani le indebolisce le ciocche, così come frizionarli nell’asciugamano prima di asciugarli con il fon. Ciò su cui ci si deve concentrare, piuttosto, è il cuoio capelluto: è quello che vogliamo e dobbiamo lavare a fondo. Il cuoio capelluto va massaggiato solo con la punta delle dita. Le ciocche si laveranno già con la semplice schiuma che ricadrà su di loro.

Errore numero 5: fare troppe passate di shampoo

Due passate di shampoo sono più che sufficienti per lavare bene i capelli.

Se lavi i capelli molto spesso, una sola passata può essere già sufficiente.  

Errore numero 6: lavarsi i capelli molto velocemente

Lavarsi i capelli in fretta può essere una necessità, di tanto in tanto, ma non è una buona idea. Tutti i prodotti devono avere sufficiente tempo per agire. Non solo lo shampoo, ma anche il conditioner, il balsamo o la maschera. Molto utile, poi, massaggiare a fondo il cuoio capelluto, dal momento che questo gesto di benessere migliora la circolazione del sangue e favorisce la crescita e l’ossigenazione dei bulbi dei capelli.

Errore numero 7: cambiare spesso shampoo

Qui siamo proprio di fronte ad un falso mito, quello di chi afferma che occorre cambiare shampoo per non far abituare i capelli. L’unica accortezza può essere legata al cambio di stagione: se i nostri capelli dimostrano di avere esigenze diverse a seconda del periodo dell’anno, possiamo agire di conseguenza.

Errore numero 8: lavare i capelli troppo spesso

Questo è l’errore tipico di chi ha la cute grassa.

Così come accade con il viso, usare troppo di frequente prodotti sgrassanti ci porterà ad una produzione di sebo ancora maggiore. In genere, è sufficiente lavare i capelli ogni due-tre giorni, a prescindere dalla tipologia di capello e di cuoio capelluto.

Errore numero 9: applicare il balsamo partendo dalle radici  

applicare il balsamo sul cuoio capelluto causa capelli pesanti, grassi e che si sporcano in fretta. Il balsamo, infatti, è pensato per nutrire le lunghezze, per sciogliere i nodi e per dare idratazione ai capelli.

la chioma sarà più lucente, se userai il balsamo solo a partire dalla metà dei capelli in giù, magari utilizzando un pettine a denti medi o stretti per distribuirlo al meglio.

Errore numero 10: usare prodotti 2 in 1

i prodotti che uniscono shampoo e balsamo sono molto utili in alcune circostanze, ma non dovrebbero essere un’abitudine.

Shampoo e conditioner hanno funzioni molto diverse: il primo va applicato e massaggiato sul cuoio capelluto per pulirlo; il secondo va applicato solo nella seconda metà delle lunghezze dei capelli.

Storie recenti