Benvenuto nel Magazine delle Profumerie Mallardo. Per te subito un fantastico sconto. I nostri negozi Entra in profumeria

NEGOZIO

HomeconsigliCosmetici solidi: cosa sono e come si usano

Cosmetici solidi: cosa sono e come si usano

Storie collegate

Tom Ford: icona del profumo d’autore

Tom Ford, l’abbiamo già detto, si è distinto fin...

Storia dei profumi di Dolce & Gabbana: glamour, sensualità ed eleganza

Abbiamo già parlato in un precedente articolo del marchio...

I profumi di Narciso Rodriguez: una storia di successo senza pari

Abbiamo parlato di Narciso Rodriguez e di come egli...

Cosmetici solidi: quasi tutti li conoscono, ma pochi li usano.

In questo articolo, vediamo cosa sono e in cosa si differenziano dai cosmetici tradizionali.

I cosmetici solidi: perché stanno diventando popolari

I prodotti beauty solidi si stanno diffondendo per alcune loro caratteristiche peculiari:

  • Basso impatto ambientale
  • Facile trasportabilità
  • Composizioni in genere più naturali
  • Durata superiore rispetto ai cosmetici tradizionali

La maggiore sensibilità per le questioni ambientali è dunque alla base delle riflessioni di chi sceglie i cosmetici solidi.

Ciononostante, moltissimi consumatori si dicono ancora scettici e nutrono dubbi sull’efficacia di questi prodotti.

Shampoo solido: ai primi posti tra i cosmetici solidi amati dagli italiani

Tra tutti i cosmetici solidi, lo shampoo sembra essere quello che più di ogni altro è riuscito ad ottenere lo sdoganamento: risulta infatti, dopo la classica saponetta, quello più frequentemente presente nei beauty case degli italiani.

Come sono fatti i cosmetici solidi

I cosmetici solidi non contengono, neppure in minima parte, acqua.  In genere, sono venduti sotto forma di panetti e contengono solo ingredienti naturali. Non contengono infatti siliconi, conservanti o plastiche. In genere, grazie alla loro composizione, sono adatti a tutti i tipi di pelle, anche quelle più delicate. Essi sono inoltre molto concentrati, cosa che determina la loro durata, molto più lunga di quella dei prodotti di bellezza tradizionali. Quasi sempre, anche il packaging dei prodotti solidi è realizzato in materiale riciclato o riciclabile.  

Tipologie di cosmetici solidi

Le tipologie più diffuse di cosmetici solidi sono le seguenti:

  • Shampoo: di solito simile in tutto e per tutto a una saponetta, è però arricchito con oli specifici per la cura dei capelli e del cuoio capelluto.  Si applica sulla testa bagnata e si emulsiona con le mani. Dopo, si risciacqua come per un comune shampoo liquido.
  • Bagnoschiuma: come per lo shampoo, anche il bagnoschiuma ha la forma di una saponetta. Si applica sulla pelle bagnata e si risciacqua.
  • Balsamo: va usato dopo lo shampoo sui capelli bagnati e poi risciacquato.
  • Deodorante: va strofinato direttamente sulla pelle, sulla quale crea un film protettivo.

Come scegliere i cosmetici solidi

Ma, come si scelgono i cosmetici solidi? Innanzitutto, vale la regola generale: scegliere a seconda del proprio tipo di pelle. In secondo luogo, occorre tener presente che questa scelta è dettata in genere dalla voglia di fare del bene a sé stesse ma anche alla natura. È il caso, dunque, di scegliere prodotti naturali almeno al 90% e contenuti in confezioni riciclate o riciclabili. In commercio, infatti, esistono molti prodotti “civetta” che, pur disponibili in forma solida, non hanno le caratteristiche tipiche di questi prodotti. La cosa migliore, come sempre, è rivolgersi alla qualità e all’esperienza. Allo stesso modo, necessariamente, questi prodotti costeranno un po’ di più di quelli tradizionali. Occorre però tenere presente che il loro costo sarà ammortizzato dalla durata nettamente maggiore rispetto a quella dei prodotti non solidi.

Cosmetici solidi: tutta questione d’abitudine

Insomma: tutto sta nella capacità di abituarsi ad un nuovo modo di prendersi cura di se stesse.

I cosmetici solidi, infatti, non hanno caratteristiche che li rendano drammaticamente diversi da quelli tradizionali. Il loro impiego non si discosta da quello dei prodotti liquidi, in gel o in crema. È solo una questione di abitudine. Naturalmente, alcuni di noi reagiscono meglio di altri alle novità e sicuramente c’è chi mal si adatterebbe ad un tale cambiamento.

Il consiglio migliore che possiamo darvi è quello di provare con un prodotto alla volta.

Se proprio doveste capire che questi prodotti non fanno per voi, poco male: anche tra i prodotti tradizionali potrete trovarne di naturali e che rispettano l’ambiente.

La regola d’oro è sempre la stessa: star bene con se stesse!

Storie recenti