Benvenuto nel Magazine delle Profumerie Mallardo. Per te subito un fantastico sconto. I nostri negozi Entra in profumeria

NEGOZIO

Homemake-upTerre abbronzanti: cosa sono, a cosa servono e come si usano

Terre abbronzanti: cosa sono, a cosa servono e come si usano

Storie collegate

Come scegliere il profumo giusto per l’autunno

Il profumo è qualcosa di molto personale e ognuno...

Tendenze make-up per il prossimo autunno

Inutile girarci intorno: l’estate sta finendo e l’autunno è...

Il make-up che invecchia: gli errori da evitare

Il make-up è un alleato prezioso per mettere in...

Epilazione laser: quanto costa e perché sceglierla

L’epilazione laser è una tecnica abbastanza semplice e poco...

Le terre abbronzanti sono dei cosmetici in grado di donare al colore della pelle un effetto, appunto, abbronzante.

Le terre abbronzanti possono essere utilizzate sia in estate che in inverno, ad esempio per creare e definire il counturing nelle zone del viso normalmente meno colpite dai raggi del sole, come gli zigomi e il naso. In questo articolo, approfondiamo l’argomento, parlando di cosa sono esattamente e di come si usano.

Cosa sono le terre abbronzanti?

Le terre abbronzanti, dicevamo, hanno la preziosa qualità di donare alla pelle un effetto abbronzante, rendendo l’incarnato più luminoso e bello.

Possono essere usate dunque per sottolineare la propria abbronzatura estiva, o anche per dare un effetto abbronzato prima di avere la tintarella vera e propria.

Le terre abbronzanti possono sostituire il blush, quando si ha appunto l’esigenza di illuminare il viso e dargli al contempo una tonalità di colore più scura.  Ecco perché, dunque, sono adatte sia all’estate che all’inverno.

Come scegliere la terra abbronzante giusta

Scegliere la terra abbronzante giusta non è semplice.

Innanzitutto, sono disponibili in commercio diverse formulazioni di terra abbronzante:

  • In polvere;
  • Liquide;
  • Ad effetto naturale
  • Matte o opache, per eliminare la luminosità della cosiddetta Zona T; particolarmente indicate per il countering e per la pelle secca;
  • Con brillantini, per illuminare il viso;
  • Shimmer ovvero lucide: molto adatte alle pelli grasse.

In secondo luogo, sono disponibili diversi toni, da adattare al proprio colorito:

  • caldi;
  • freddi;
  • neutri.

Come si usa la terra abbronzante

Come tutti i cosmetici per la pelle, anche la terra abbronzante dà il massimo di sé se utilizzata in maniera corretta.

Qui di seguito, vediamo i diversi passaggi che precedono l’applicazione di questo prodotto e come deve essere eseguita l’applicazione stessa.

Idratare il viso

La pelle del viso va sempre idratata prima di utilizzare il make-up o qualunque prodotto affine ad esso.

Prima di procedere, dunque, pulisci a fondo la tua pelle, tonificala e idratala con dei prodotti adatti al tuo tipo di epidermide.

Opacizzare

Dopo aver idratato il viso, probabilmente, risulterà leggermente oleoso. Prima di utilizzare la terra abbronzante, dunque, occorre opacizzare, magari con una cipria compatta.

Al meglio, applicala con il pennello e poi tamponala delicatamente.

Applicare la terra

Ora sei pronta per applicare la terra abbronzante, a meno che tu non voglia utilizzare anche un fondotinta prima della terra (operazione preferibile in inverno). La terra abbronzante, detta anche bronzer, va stesa sulla fronte, sugli zigomi, sul mento e sulle guance, così da ricreare l’effetto della pelle abbronzata dal sole.  

L’applicazione va fatta preferibilmente con un pannello medio o grande con la punta arrotondata, in questo modo:

  • preleva un po’ di terra con il pennello, eliminando gli eccessi;
  • applica la terra con movimenti circolari, partendo dalla fronte e proseguendo poi, nell’ordine, su naso, mento e zigomi.
  • Stendi un po’ di terra anche su collo per evitare che vi sia uno stacco troppo netto.
  • Evita le zone del viso che non abbiamo citato: questa mossa ti aiuterà a non “appiattire” il viso e a conservare le sue ombre.  

Gli ingredienti giusti delle terre abbronzanti

Alcuni ingredienti sono da evitare, quando si sceglie la terra più adatta alla propria pelle.

Da evitare sono, ad esempio, i tensioattivi derivanti dal petrolio, i siliconi, i coloranti artificiali e gli ingredienti fortemente allergizzanti, quali, ad esempio, il triclosan o il methylisothiazolinone.

Insomma, metti sempre naturalezza e salute al primo posto, usa la terra più adatta al tuo incarnato e applicala con cura.

L’effetto sunkissed diventerà sicuramente delizioso!

Storie recenti