Benvenuto nel Magazine delle Profumerie Mallardo. Per te subito un fantastico sconto. I nostri negozi Entra in profumeria

NEGOZIO

HomefragranzeProfumi da uomo: guida all’acquisto

Profumi da uomo: guida all’acquisto

Storie collegate

Come scegliere il profumo giusto per l’autunno

Il profumo è qualcosa di molto personale e ognuno...

Tendenze make-up per il prossimo autunno

Inutile girarci intorno: l’estate sta finendo e l’autunno è...

Il make-up che invecchia: gli errori da evitare

Il make-up è un alleato prezioso per mettere in...

Epilazione laser: quanto costa e perché sceglierla

L’epilazione laser è una tecnica abbastanza semplice e poco...

Il profumo è una componente essenziale della nostra personalità. Usarne uno è comunicare se stessi, il proprio essere, il proprio carattere, esattamente come quando scegliamo i vestiti da indossare.

Così come alcuni vestiti ci stanno bene ad altri no, anche un profumo può essere più o meno adatto a noi.

E ciò vale anche per i profumi da uomo.

Proprio per questo, abbiamo realizzato questa guida alla scelta del profumo perfetto da uomo!

Le note maschili nella piramide olfattiva

Sia i profumi maschili che quelli femminili si basano sulla cosiddetta piramide olfattiva.

All’interno di essa, sono presenti tre tipi di “note”:

  • Note di testa: sono al vertice della piramide e sono costituiti dai primi aromi che percepiamo; sono anche, quasi sempre, i più leggeri ed evaporano piuttosto in fretta;
  • Di cuore o di centro: si tratta delle note più persistenti, il cosiddetto “cuore del profumo”;
  • Di fondo: quelle più persistenti e avvolgenti.

Qualunque profumo, da uomo o da donna che sia, contiene tutte e tre le tipologie.

Nel caso dei profumi da uomo, per quanto riguarda le note di testa, abbiamo di frequente mirra, vetiver, legno e cuoio. Nelle note di mezzo, invece, prevalgono in genere gli agrumi (arancia amara, bergamotto, limone), cardamomo, ambra, con tocchi speziati e di erbe aromatiche.  Queste ultime sono spesso anche la componente principale delle note di fondo.

Eau de parfum, eau de toilette o colonia ?

Un’altra differenziazione importante è quella tra eau de parfum, eau de toilette e eau de cologne o colonia.

Questa differenziazione si riferisce alla intensità e durata di un profumo, strettamente dipendenti dalla sua composizione.

Ciascun profumo è infatti composto da oli essenziali, da alcool e acqua, le cui percentuali sono variabili. Maggiore è la presenza di oli essenziali, più persistente e intenso è il profumo:

  • Acqua di colonia: è il tipo di profumo più leggero; contiene infatti dall’1% al 3% di oli essenziali, in una base di acqua e alcool;
  • Eau de toilette: contiene dal 4% al 7% di oli essenziali;
  • Eau de parfum: contiene tra l’8% e il 14% di oli essenziali ed è dunque la fragranza più persistente.

Scegliere il profumo giusto: i gusti personali

A questo punto, è ora di passare ai gusti personali.

Una volta scelta l’intensità, infatti, è ora di decidere quale debba essere il carattere che più si addice alla propria personalità.

Cominciamo con alcune precisazioni: esistono profumi caldi, avvolgenti, speziati, che ci ricordano il bosco e che meglio si prestano ad accompagnare l’inverno; ci sono, all’opposto, profumi freschi e tonificanti, che ci ricordano il mare e che sembrano più adatti all’estate.

Beninteso, però: nessuno ti vieta di sceglierne uno per tutto l’anno!

Insomma, la cosa migliore, come già abbiamo avuto modo di dire riguardo ai profumi femminili, è armarsi di numerosi tester e provare. È necessario provare e lasciare interagire il profumo con la propria pelle per un tempo piuttosto lungo. In questo modo, si avrà modo di apprezzare non solo le note di testa, ma anche quelle di cuore e di fondo.

Solo dopo aver, in un certo senso, “familiarizzato” con la frequenza prescelta, si potrà essere certi di aver scelto il profumo giusto, quello del cuore, capace di accompagnare un uomo anche per tutta la vita. Un ultimo consiglio: mai scegliere un after shave che si discosti troppo dal proprio profumo del cuore! Si finirebbe per mischiare tra loro fragranze troppo dissimili e per creare una cacofonia olfattiva spiacevole. La soluzione migliore è quella di acquistare un dopobarba della stessa fragranza del profumo scelto. In commercio, quasi tutte le fragranze hanno un omologo after shave!

Storie recenti